I 10 trend del mondo HR per il 2020 – Seconda Parte

Proseguiamo il nostro elenco dei 10 trend previsti per il mondo HR nel 2020.

Nuove strategie di assunzione per colmare i gap con i concorrenti

Tantissime organizzazioni stanno cambiando in maniera sostanziale le loro strategie di recruiting; ad esempio attraverso la formazione interfunzionale o l’assunzione basata sulle competenze acquisite piuttosto che sul curriculum. I migliori “neo-assunti” spesso lavorano già per l’azienda e hanno solo bisogno di una formazione aggiuntiva per acquisire o migliorare le competenze necessarie. In altri casi, i candidati più capaci potrebbero non avere il titolo di studio richiesto ma possedere comunque le conoscenze e le abilità per avere successo nel ruolo. Chi avrà il coraggio di portare avanti questo tipo di idea avrà certamente maggiori possibilità di scovare delle gemme nascoste in grado di fare la differenza per l’azienda.

Attenzione crescente verso l’ambiente e il sociale

Le nuove generazioni tendono a preoccuparsi molto più delle precedenti degli investimenti delle aziende nel benessere della società; le organizzazioni, di conseguenza, devono impegnarsi concretamente nel porre la loro attenzione anche su questi aspetti apparentemente secondari. Nel 2020 le aziende devono comunicare chiaramente in che modo hanno un’influenza positiva sul mondo esterno; devono enfatizzare le modalità in cui il lavoro dei dipendenti può portare un beneficio alla società e attuare programmi che in qualche modo diano qualcosa alla comunità in cui l’azienda è inserita. Attraverso il volontariato o intervenendo in prima persona sulla scelta delle realtà (organizzazioni non profit locali, scuole, biblioteche o ospedali)  da supportare, i dipendenti sapranno che anche attraverso il loro lavoro hanno la possibilità di fare la differenza.

Porre l’accento sulla mission aziendale dando il giusto riconoscimento all’impegno dei dipendenti

I dipendenti oggi vogliono sentire che il loro lavoro fa la differenza. I leader più efficaci fanno sì che ciascun dipendente sia pienamente consapevole del valore aggiunto dato dal proprio impegno, un elemento chiave ai fini del raggiungimento degli obiettivi dell’azienda. Questo tipo di impegno da parte del management deve essere costante, in modo da diventare una certezza assoluta nella mente dei dipendenti. In questo modo vivranno la vita lavorativa con maggiore entusiasmo e il loro morale sarà sicuramente più alto.

Maggiore specializzazione nei ruoli HR

I ruoli HR all’interno delle aziende stanno diventando sempre più specializzati e meno “generalisti”. Molte aziende stanno già introducendo nuovi ruoli all’interno delle risorse umane, concentrandosi su aspetti specifici del settore. Ecco alcuni esempi della Society of Human Resource Management (SHRM):

People Analytics Director
Vice president of data, artificial intelligence, and offering strategy
Vice president of global HR, performance, and IT

Introducendo questo tipo di ruoli, le aziende mirano a migliorare l’esperienza dei dipendenti monitorando in maniera ottimale la situazione aziendale e fornendo un supporto altamente specialistico.

Upgrade dei benefit

Le aziende stanno pensando in modo sempre più creativo ai benefit da offrire ai propri dipendenti. Opzioni come l’assicurazione per animali domestici, i programmi di financial wellness o il congedo per i dipendenti che si prendono cura dei genitori anziani, rappresentano iniziative in grado di aiutare i dipendenti su questioni che considerano estremamente importanti. Le risorse umane dovrebbero impegnarsi attivamente per scoprire quali tipi di benefit possono essere più graditi ai dipendenti e quindi collaborare con i leader dell’azienda per renderli disponibili.

Questi erano i 10 trend più importanti previsti per il monfdo HR nel 2020, una direzione chiara che se percorsa con impegno e lungimiranza non potrà che portare benefici alle organizzazioni non solo nel breve periodo ma anche per gli anni a venire.

Articolo originale in lingua inglese